10 cose da fare per mantenere la pelle sana

pelle sana ragazza

La pelle è un organo fondamentale, ma la curiamo mai? Pensiamo mai a lei? Smog, aria, inquinanti, cosmetici, saponi, fumo, alcol e tanto altro ne alterano l’integrità funzionale e l’aspetto. Cosa possiamo fare per evitare di danneggiarla? Ecco qui un promemoria:

  1. Bere tanta acqua. Il corpo ha bisogno almeno di due litri d’acqua al giorno per eliminare le tossine; l’accumulo di queste ultime danneggia la pelle (ma anche la salute in generale).
  2. Non pizzicare i brufoli. Schiacciare i brufoli può lascia cicatrici permanenti che nemmeno un dermatologo può eliminare. La prevenzione è la miglior cura.
  3. Non radere i peli in direzione errata. Rasare i peli contro la direzione di crescita (cioè da sotto a sopra) causa la formazione di peli incarniti, danneggia i follicoli e determina lo sviluppo di infezioni nelle radici dei peli che possono dare origine a foruncoli ricorrenti e dolorosi.
  4. Usare la crema solare sia al mare che in montagna.
  5. Non assumere ormoni steroidei per il culturismo. Questi ormoni, infatti, causano l’acne.
  6. Applicare una crema idratante/crema solare più volte al giorno, specie se lavorate all’aperto.
  7. Fate attenzione alla ceretta al volto. Il trauma della cera può determinare microsanguinamenti nei follicoli del pelo. Alcune volte possono dare ruvidità e pigmentazioni anomale.
  8. Non fare una dieta “solo proteica”, solo glucidica o esclusiva di un solo alimento. L’esclusione di alcuni alimenti priva la pelle di nutrienti essenziali.
  9. Dormire almeno 8 ore a notte. Il corpo di notte dorme ma la vostra pelle no: in massima parte viene riparata grazie al lavoro delle ghiandole surrenali che si svolge mentre si dorme. Se la pelle viene privata delle ore notturne di riposo apparirà spenta e stanca.
  10. Non stressarsi. In periodi di grande stress sulla carnagione possono comparire delle chiazze, delle macchie, la pelle può apparire opaca, può manifestarsi prurito o possono comparire eruzioni cutanee, l’acne può peggiorare, etc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *