Capelli lisci: la cheratina è la soluzione giusta

capelli lisci

Perfettamente à-plomb. Anche quando piove. I capelli resteranno lisci grazie alla cheratina, utilizzata per la prima volta nei saloni brasiliani nel 2000, successivamente introdotta negli Stati Uniti e finalmente è giunta anche in Italia.

Chi deve fare i conti con capelli ricci o crespi sa bene che l’inverno, tra umidità e freddo, è la stagione in cui è più difficile tenerli sotto controllo. Non bastano shampoo, phon e piastra lisciante, a volte per disciplinarli è necessario ricorrere a trattamenti chimici, come la classica stiratura.

Questo trattamento innovativo, si avvale della cheratina, una proteina naturale che costituisce il capello per il 95 % e lo protegge dalle aggressioni ambientali quali smog e raggi UV. Il soin permette di ringiovanire e ravvivare la chioma, debellando fino al 90 % del crespo, ricostituendo la fibra capillare dall’interno. Il dato più importante e che sicuramente attrae noi donne è che potremo dire addio al crespo per almeno 3- 5 mesi.

A differenza della classica stiratura, che consiste nello spezzare e riorganizzare i legami interni del capello, il trattamento alla cheratina liscia naturalmente i capelli senza usare sostanze chimiche offrendo anche un’azione ristrutturante e anti-età. Tramite il calore di una piastra che viene passata su ogni singola ciocca dopo aver applicato uno specifico prodotto, le molecole di cheratina si fondono con la struttura capillare, disciplinandola.

La cheratina può essere utilizzata su qualsiasi tipo di capello, che siano tinti o con mèches, schiariti o trattati chimicamente, perché oltre ad apportare sostanze indispensabili per il benessere dei capelli, saranno più facili da domare. Sono pochissimi gli accorgimenti da rispettare nei giorni immediatamente successivi al trattamento: niente coda o fermagli e niente shampoo per almeno 3 giorni.

Con la cheratina possiamo anche dimenticarci l’ombrello a casa, correre verso la nostra macchina parcheggiata con un giornale in testa, ma la cosa certa è che diremo addio (anche se temporaneamente) al tanto odiato effetto crespo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *