Bomboniera matrimonio: come scegliere senza sbagliare e idee alternative

bomboniera matrimonio

La scelta della bomboniera deve essere fatta con molta attenzione perchè è l’unico ricordo che donerete agli invitati e se apprezzato e piaciuto rimarrà esposto nelle loro case: per questo motivo bisogna prestare la  massima attenzione!

Oggi il matrimonio è business, inutile negarlo.

Visto che il giorno del matrimonio è il giorno più bello della vostra vita è fondamentale non sbagliare. E’ consigliabile quindi scegliere qualcosa che vi rappresenti, che parli di voi e che si inserisca perfettamente nel vostro matrimonio.

Per tradizione la bomboniera richiama il colore del vestito della sposa e gli addobbi floreali.

Esistono diversi tipi di bomboniera:

  • Bomboniere classiche – in questo caso immancabile la confezione in pizzo con i confetti bianchi alle mandorle, accompagnate da un oggetto di porcellana, crrstallo, ceramica o argento
  • Bomboniere alternative – da quello floreale, retrò, etnico o alternativo come il biglietto della lotteria, bomboniere di solidarietà.

L’acquisto delle bomboniere è consigliabile almeno 3/4  mesi prima della nozze, specie nel caso vi siano tanti invitati.

Le bomboniere vanno distribuite agli invitati a fine ricevimento. Solitamente si consegna una per nucleo familiare, alle coppie di fidanzati o a una persona.

Mentre per i testimoni si cerca sempre di preparare una bomboniera più ricercata e di valore maggiore rispetto alle altre.

Infine si distribuiscono sacchettini  a chi ha inviato gli auguri.

L’abc della bomboniera

Un piccolo pensiero che non deve mai mancare a una festa di nozze. Non è solo una questione di bon ton: le bomboniere rappresentano una conclusione nel giorno del matrimonio, un ricordo degli sposi che verrà custodito da tutti coloro che hanno preso parte ai festeggiamenti del grande giorno.

Le bomboniere vanno ordinate tre mesi prima delle nozze, in modo da averle pronte per il giorno del si. Andranno consegnate a tutti coloro che hanno preso parte alla festa e a chi pur non avendo partecipato ha comunque fatto il regalo: una per nucleo familiare, due per una coppia di fidanzati.

Essenziale o di design, rigorosa o eclettica, utile o futile la bomboniera è un segno di stile importante. Non importa quanto preziosa, ciò che conta è che sia in armonia con il ricevimento e magari anche rappresentativa per gli sposi.

Le bomboniere segnano il momento del congedo. Spetta alla sposa distribuirle, aiutata da una damigella, quando gli invitati stanno per lasciare la festa. In alternativa, possono essere spedite a casa non oltre venti giorni dopo il giorno del matrimonio o consegnate durante una breve visita.

No alla consegna selettiva: a qualcuno sì, a qualcuno no
No ai confetti colorati
No alla qualità scadente dei confetti
No senza bigliettino

Idee bomboniere alternative matrimonio

Non vi piace il solito oggettino che finisce in vetrina? Ecco alcune idee alle quali ispirarvi per dei pensieri “alternativi”.

Prodotti tipici: una marmellata gustosa, un prezioso vasetto di crema al tartufo che viene da lontano, ma solo se rifinite il vasetto con un bel fiocco e, ovviamente, con i confetti.
Una piantina: meglio se grassa e in un bel vasetto bianco. Se vi piace, scrivete con un pennarello indelebile le vostre iniziali sul vaso.
Un oggetto vintage: scovate tanti piccoli oggetti nei mercatini. Fate in modo che tutti, però, abbiano qualcosa in comune. Ad esempio vecchie chiavi da decorare con nastrini (la chiave è sempre di buon augurio) sono adatte ad un evento romantico, mentre campanelle, tazzine spaiate e cucchiaini ai quali legare i confetti saranno perfetti per un sì informale.
Qualcosa di scritto: come una poesia (ma solo se siete stati voi due a comporre i versi) o, addirittura un bel racconto. Basta andare in tipografia per farsi “progettare” una confezione ad hoc o stampare il tutto su pergamena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *