Come diminuire i rischi di una vita sedentaria

Segretaria lavoro d'ufficio

La vita sedentaria può avere dei rischi per la salute umana. Cercare di diminuire questi rischi è fondamentale. Condurre una vita sedentaria irrigidisce la schiena e affatica sempre di più. Bisognerà capire come limitare questi rischi e migliorare la nostra salute.

Combattere la sedentarietà

Trascorriamo troppo spesso le giornate in maniera lenta, passando troppo tempo seduti e senza fare attività fisica neanche di tipo leggero. Questo è un problema, tanto che la non attività può essere considerata un nemico mortale dell’uomo. La sedentarietà infatti è in grado di uccidere secondo quanto sostiene l’Organizzazione Mondiale della Sanità e come riportato sul sito dimagrire-bellezza.

Sembrerebbe che ogni anno i tumori al colon retto, quelli alla mammella e le patologie di natura cardiovascolare, diabetica e respiratoria riescono a causare 35 milioni di morti. Queste malattie molto spesso sono causate proprio dello stile di vita sedentario. Questo accade perché la sedentarietà è uno dei fattori che sviluppa più facilmente infarti del miocardio ed i tumori.

I rischi per la salute per chi ha una vita sedentaria

La sedentarietà porta ad un’atrofia progressiva dei muscoli volontari come ad esempio quelli nella schiena, nelle braccia e nelle gambe. Questo ovviamente vi comporterà un aspetto estetico sgradevole e senza tonicità ed in più poi ci sarà anche sovraccarico di dolori di varia natura che vi renderà molto più difficile il quotidiano. Anche le ossa avranno dei danni dalla sedentarietà. Nel corso del tempo infatti, riusciranno a perdere sempre più calcio e minerali e quindi si andrà incontro all’osteoporosi.

L’apparato cardiovascolare non sarà sicuramente aiutato dalla sedentarietà in quanto l’inattività fisica può portare a dei problemi relativamente al sangue che circola nel corpo. La circolazione delle gambe poi avrà dei problemi ulteriori con il rischio di varici, patologie trombotiche e non solo. Per non parlare dell’aumento di peso e di tutti i rischi ad esso connessi oppure delle difficoltà e del rallentamento al metabolismo e all’apparato endocrino.

Come meccanismo poi, le cellule potrebbero addirittura iniziare a non svolgere più il loro lavoro e potrebbe insorgere il diabete di tipo 2 che è una delle principali cause di malattie di mortalità nel mondo occidentale. La sedentarietà riesce a peggiorare anche i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. È per questo che le persone che non hanno una vita attiva tendono ad essere quelli con i problemi di ipercolesterolemia maggiore. Questo significa più facilità ad avere infarti ed ictus. Per non parlare del ciclo mestruale e di tutti i problemi all’apparato riproduttivo nonché a quelli gastrointestinali. La sedentarietà porterà anche disturbi dell’umore perché la pigrizia vi renderà più scorbutici e cambierà i vostri comportamenti nei confronti del mondo, sviluppando la fame nervosa, il consumo di alcolici e malattie psicosomatiche. E bene perciò consumare più calorie possibili ogni giorno attraverso la scelta di alimenti giusti e poi, anche provvedendo a tenere sotto controllo la fame con cibi sani, pieni di acqua e di principi naturali positivi. In più l’attività fisica sarà fondamentale e non bisognerà mai rinunciarvi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *