Mestiere di mamma, parola chiave: negoziare

mestiere di mamma

Il mestiere di genitore, e in particolare quello di mamma, è oggi più che mai difficile. Quanta autonomia dare ai propri figli? Come dosare sapientemente i “no” e i “si” di fronte alle richieste crescenti di indipendenza ?

Quello della autonomia è un tema sempre “scottante” che genera molti dibattiti in  famiglia e soprattutto molte preoccupazioni alle mamme.

Da un lato, i nostri figli vivono in una società che stimola le richieste e le pulsioni di libertà, a ogni età e ad ogni livello. Dall’altro, i genitori sono sempre più spaventati e forse protettivi verso i pericoli del mondo, verso tutto ciò che potenzialmente rischioso si trova al di fuori della famiglia.

E così, non capita di rado che già i piccini chiedano con totale naturalezza  alla mamma di andare a dormire dall’amichetto o dall’amichetta. Per non parlare poi di ciò che l’adolescente o il preadolescente vuol fare il fine settimana.

Certo a favore delle mamme ci sono vari “strumenti”, che aiutano e rassicurano permettendo di gestire le uscite dei figli con maggiore serenità.

Uno di questi è il cellulare, ma deve servire solo a fare un controllo a metà “uscita”, senza ritrovarsi a tempestare di chiamate o SMS i propri pargoli.

Altro punto fondamentale è rendersi conto che avere paura è normale. Rassicuratevi finalmente, e non sentitevi in colpa: avere paura è normale, è connaturato con il nostro ruolo di mamma.

Una paura ragionata e ragionevole aiuta il bambino fin da piccolo: lo guida all’affronto dei pericoli, facendogliene percepire l’entità. I bambini sentono l’ansia genitoriale e costruiscono su di essa strategie minime che aiutano ad evolversi.

Il problema rispetto all’autonomia è che spesso la paura non è compesata dalla fiducia. Aver paura che un figlio si imbatta in brutte esperienze è normale, ma la fiducia verso le sue capacità di giudizio ci devono far controllare il timore e a prendere le decisioni migliori.

Ma la cosa fondamentale per ogni mamma, e per ogni genitore, è imparare bene ed in fretta il significato di un verbo importantissimo: negoziare.

Con i figli, ed in particolare con gli adolescenti si negozia quasi su ogni cosa. Sui vestiti da indossare, su quanto e come usare il motorino, su come e quando mangiare. Negoziare sempre, facendo ripsettare però sempre le regole: “Io mamma ti do fiducia, ma tu devi rispettare i limiti che impongo”.

Intanto se non siete delle Sales Manager incallite,  iniziate a fare pratica, magari chiedete ai vosti negozianti di fiducia i trucchi della negoziazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *