Pedana vibrante: come funziona e per chi è consigliata?

Palestra attrezzature

Per quanto l’utilità dell’attività fisica sia innegabile, essere costanti e ripeterla più volte a settimana è un impegno sia in termini di tempo che di denaro. Per ovviare ad entrambi i problemi senza rinunciare ad un po’ di sport, una delle soluzioni disponibili è l’acquisto di una pedana vibrante. Su http://www.tapisroulantelettrico.org/attrezzatura-fitness/pedana-vibrante-prezzi-offerte-opinioni/ troverai ancora più informazioni!

Come funziona la pedana vibrante

Dopo essere stata connessa alla rete elettrica, la pedana vibrante emette un’oscillazione: verticale se a moto vibrante, orizzontale se a moto basculante. La combinazione dei due movimenti potenzia l’effetto e il lavoro muscolare. Per allenare non solo le gambe e il tronco ma anche le braccia e la schiena è possibile acquistare separatamente o assieme al prodotto modelli di fasce ed elastici da fissare alla pedana.

È inoltre possibile svolgere esercizi in diverse posizioni (seduti, accovacciati, appoggiati sulle braccia) per variare la routine e allenare più gruppi muscolari. Alcuni modelli sono composti dalla sola pedana a terra; altri invece comprendono anche un manubrio con il quale sostenersi.

Posso farmi male con la pedana vibrante?

È decisamente improbabile, quantomeno molto meno probabile che facendo sport tradizionali. Il moto della pedana vibrante è delicato e rispettoso di articolazioni di caviglie e ginocchia; l’attività fisica con questo attrezzo è dunque perfetta anche per persone che hanno subito infortuni o dall’età avanzata.

È generalmente poco indicata per chi ha subito di recente fratture ossee ancora in fase di guarigione, per chi soffre di dolore alla schiena, cefalee o per le donne in gravidanza.

Quali sono i benefici della pedana vibrante?

Anzitutto, riguardano l’equilibrio. Per non sbilanciarsi sulla pedana in movimento è necessario fare forza sugli addominali e sulla schiena, migliorando la stabilità del corpo.

È molto utile anche per chi soffre di dolore alle gambe, circolazione difficoltosa, problemi linfatici agli arti inferiori: per tutte queste situazioni, la riattivazione dei muscoli e delle strutture vascolari può aiutare a ridurre i sintomi.

In caso di problemi di salute è comunque necessario consultare il medico per valutare se quella con la pedana vibrante è l’attività fisica migliore per voi.

La pedana vibrante fa dimagrire?

No. O quantomeno, non da sola. Il dimagrimento è un effetto multifattoriale, che deriva sia dall’attività fisica che dalla cura dell’alimentazione. Nessuna dieta o nessuno sport provocheranno una grande (ma sana!) perdita di peso da soli.

La pedana vibrante ovviamente mette in attività i gruppi muscolari che sollecita, ma causa un aumento del battito cardiaco minimo. Ed è l’aumento del battito ad innescare un vero processo di combustione dei grassi.

Quindi da sola, la pedana vibrante non è lo strumento ideale per il controllo del peso. Di certo può essere usato come coadiuvante all’attività fisica, per sciogliere i muscoli dopo l’allenamento e per effettuare un “massaggio” rilassante sull’intero corpo, o come detto per migliorare alcune patologie.