Le piastre per capelli, il tuo strumento di bellezza

Piastra per capelli

La bellezza di una donna, si sa, non passa solo per un viso curato, per una forma fisica smagliante e da un corpo sinuoso e armonico, ma anche dai suoi capelli. Non importa se essi siano lunghi o corti, ricci o lisci, del colore naturale o declinati in migliaia di nuance differenti. Essi devono esse sani e ben tenuti.

E qual è l’alleato di bellezza migliore per una donna giovane e moderna che ama prendersi cura dei propri capelli? Ovviamente, una bella e funzionale piastra, per lisciare i capelli o per aggiungere qualche boccolo sexy. Orientarsi nella scelta della piastra giusta per i propri capelli, non è un’impresa semplice. In commercio, infatti, è possibile trovare una miriade di piastre per capelli, ognuna dotata di una specifica funzione.

Ma come scegliere quella che più possa rispondere alle nostre esigenze? La regola basilare è affidarsi a un prodotto di tipo professionale, più sicuro ed efficace grazie alla temperatura regolabile, necessaria per evitare di bruciare le punte e stressare ulteriormente la chioma. Novità importante, soprattutto negli ultimi anni, è la presenza delle piastre in tormalina, in keratina e in titanio, in aggiunta a quelle classiche con la piastra in acciaio o in ceramica. Queste di nuova generazione, oltre a diffondere il calore in modo uniforme, non aggrediscono troppo la chioma. Il risultato, neanche a dirlo, sarà un capello lucido, setoso e in salute. Dopo questa breve panoramica, è opportuno soffermarsi sui vari tipi di piastra per capelli che il commercio mette a disposizione della donna moderna.

Piastra in ceramica
Tra i modelli più versatili e diffusi, le piastre per capelli in ceramica hanno il vantaggio di scaldarsi molto rapidamente, raggiungendo la temperatura desiderata in appena una manciata di secondi. Note per distribuire il calore in modo efficace e uniforme, le piastre in ceramica riducono il tempo del contatto tra il capello e la lastra lisciante, non dovendo esser passata più volte sulle ciocche.

Piastra in tormalina
Considerata uno dei must di nuova generazione, la piastra in tormalina è realizzata grazie a un particolare tipo di cristallo triturato in modo finissimo che, a contatto con il calore, è in grado di rilasciare “ioni negativi”, necessari per stirare velocemente i capelli, lasciandoli luminosi e morbidi al tatto. Questo nuovo tipo di tecnologia, non solo raggiunge i risultati attesi nel minor tempo possibile, ma riesce a difendere i capelli anche dai fastidiosi attacchi dell’umidità.

Piastra a vapore
Per capelli lisci e setosi anche in caso di umidità persistente, il vero top è una piastra a vapore. Simile alle altre, la particolarità di questa piastra risiede nel serbatoio che, una volta riempito d’acqua, consentirà un’erogazione continua di vapore sui capelli, per una chioma dall’aspetto lucente e perfettamente idratato.

Piastra in titanio
Di dimensioni ridotte rispetto alle precedenti, la piastra in titanio assicura una stiratura rapida e sicura, grazie agli ioni d’argento contenuti all’interno. Scorrevole e maneggevole, è indicata a chi vanti capelli lisci, ma piuttosto rovinati.

Arricciacapelli
E per cambiare look in un istante, si può sempre ricorrere a una piastra arricciacapelli. Quelle di ultimissima generazione, semplici da usare e versatili, in poche e semplici mosse, riescono a regalare boccoli ben strutturati, spirali sensuali e onde vaporose in cui far scorrere le dita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *