Ricostruzione unghie: metodi, trattamenti, tendenze

Manicure

Siete indecisi se realizzare il vostro manicure da soli o con l’aiuto di un esperto? Se avete intenzione di realizzare uno smalto semipermanente oppure se effettuare una ricostruzione unghie, è bene allora conoscere tutti quelli che sono i metodi, i trattamenti e le tendenze di questa delicata tecnica estetista.

La ricostruzione unghie mediante l’utilizzo di gel utilizza una serie di tecniche e di metodologie all’avanguardia che vanno sempre riviste e aggiornate in modo tale da riuscire a garantire la salute e la bellezza estetica delle vostre mani. La ricostruzione unghie in gel riesce a conferire maggiore eleganza alle vostre mani garantendo anche brillantezza e lucentezza. Il metodo adeguato per la ricostruzione unghie prevede sempre la necessità di fare attenzione all’igiene e alla salute stessa delle vostre mani ma, deve tener conto non solo delle preferenze personali ed estetiche ma anche della conformazione naturale delle unghie.

I diversi metodi per la ricostruzione unghie

Chi ha unghie fragili oppure ha il brutto vizio di mangiarle, potrebbe puntare sulla ricostruzione unghie in modo tale da garantire la bellezza delle proprie mani. Esistono vari tipi di metodi per ricostruire le unghie. Innanzitutto è possibile prevedere la ricostruzione con il metodo acrilico che prevede l’utilizzo di un gel sintetico che poi viene mescolato ad un liquido. Poi c’è il metodo in gel che prevede l’applicazione di un gel foto-indurente. Mentre il metodo acrilico viene fatto in due fasi, quello invece in gel può essere anche previsto un’unica fase. La ricostruzione con il metodo acrilico è poco flessibile ed è più difficile da realizzare, mentre quella in gel è molto più pratica. Questo tipo di prodotto si indurisce e con la foto e con una lampada uv oppure a led. C’è anche la tecnica del fiberglass. Questa tecnica prevede l’applicazione di un foglio di seta oppure di lino sull’unghia in modo da renderla più valorosa. Inoltre si può anche scegliere di applicare sulle unghie tips o sagome, così da renderle più forti e prevedere la ricostruzione. Le tips però sono unghie artificiali. Il trattamento di ricostruzione gel può durare anche due settimane circa. Però, facendolo troppe volte, a causa anche della difficoltà nella rimozione, si potrebbe causare l’indebolimento delle unghie.

I diversi trattamenti per la ricostruzione unghie

Esistono diversi trattamenti che possono essere effettuati per rendere l’unghia più bella da un punto di vista estetico e più forte da un punto di vista strutturale. La ricostruzione deve essere sempre fatta con elementi di qualità perché altrimenti si rischia di indebolire il letto ungueale. È importante non coinvolgere nella ricostruzione le cuticole nell’applicazione del gel e in più sarà anche fondamentale cercare di pulirle nel miglior modo possibile l’unghia prima e dopo l’applicazione così da evitare l’indebolimento.

Le tendenze per la ricostruzione unghie

La ricostruzione delle unghie deve essere fatta in base ai gusti personali ed alle proprie preferenze. Alcuni preferiscono un effetto nude, ovvero abbastanza neutro e molto vicino al colore stesso delle unghie. Altri invece vogliono scegliere qualcosa di più eccentrico con l’applicazione magari di glitter o decorazioni tridimensionali. Anche la forma è molto soggettiva e si può optare per quella quadrangolare o squadrata, oppure magari scegliere per una forma appuntita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *