Abbronzarsi in sicurezza utilizzando i prodotti giusti

protezione solare

Regola fondamentale per abbronzarsi in sicurezza è mettere nella borsa mare almeno tre prodotti: una protezione più alta per i primi giorni, una più bassa per gli ultimi giorni e un doposole ottimo per dare ristoro alla pelle dopo una giornata passata in spiaggia.

I prodotti solari si possono dividere in due macro categorie: i prodotti di protezione e quelli abbronzanti. La differenza fra queste due categorie di prodotto la fa il fattore di protezione: infatti, alla luce delle nuove regole europee, i prodotti che hanno un valore di Spf inferiore o pari a 10 offrono una protezione definita bassa. In tal caso, i prodotti con Spf compreso tra 4 e 10 possono essere considerati prodotti che permettono una rapida abbronzatura mentre quelli con Spf dal 15 al 50+ devono essere ritenute vere e proprie protezioni.

Se si ha una pelle normale e non ci si scotta facilmente non c’è bisogno di applicare una protezione 50+: va bene anche una 30 o una 20, prendendo poco sole ogni volta che ci si espone finché la pelle non inizia a dorarsi. Solo successivamente si può iniziare a scendere di Spf.

Chi ha una pelle molto chiara deve scegliere le protezioni Spf 50 o 50+ per il primo periodo. Chi ha una pelle olivastra può concedersi protezioni medie come Spf 20 e poi usare anche gli abbronzanti.

Un discorso a parte meritano i prodotti solari che accelerano l’abbronzatura. Sfruttano al massimo la forza abbronzante del sole grazie a una formulazione arricchita con olii ed estratti vegetali. Sono prodotti sicuri ma senza protezione solare; proprio per questo devono essere usati con prudenza e nel modo corretto.

Quasi tutti i prodotti per la protezione solare o gli abbronzanti sono “water proof” cioè resistenti all’acqua. Questo fa si che se ci si rinfresca spruzzandosi un po’ di acqua fresca o se ci si immerge per qualche minuto in mare o in piscina non è necessario rinnovare l’applicazione. Se il bagno dura più di 15 minuti è meglio ripetere l’applicazione.

Esistono anche prodotti “medusafe“, a prova di spiacevoli incontri. Se in acqua corriamo il rischio di incontrare meduse, basta applicare questo tipo di prodotto sulla pelle asciutta 10 minuti prima di immergersi in acqua: renderà meno intensa la reazione urticante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *