A cosa serve il doposole e come utilizzarlo correttamente su viso e corpo

Sappiamo tutti a cosa serve il doposole: ad idratare la pelle dopo averla sottoposta all’azione dei raggi UV per un periodo di tempo più o meno lungo. Grazie a questa prassi, a dir poco salutare, sarà possibile evitare che la cute secchi e, soprattutto, che invecchi anzitempo.

Perché tutto vada per il verso giusto è comunque importante imparare a scegliere bene il proprio prodotto cosmetico. Noi siamo qui per darti qualche utile suggerimento in proposito.

Che cos’è la crema doposole?

La crema doposole è una crema la cui funzione principale, lo abbiamo già accennato, è quella di idratare la cute.

Qualcuno potrebbe anche obiettare che di creme pensate per assolvere a tale funzione ce ne siano una miriade, che a casa ne abbia già molte e che non serva quindi comprare un doposole. Sbagliato. La formulazione di questo cosmetico contiene infatti principi attivi differenti capaci di ripristinare lo strato più grasso della pelle, quello stesso strato che puntualmente gli agenti atmosferici erodono dopo una prolungata esposizione ai raggi UV.

Scegliendo un prodotto nel cui INCI compaiano soltanto degli ingredienti bio inoltre sarà possibile prevenire e curare eventuali rossori e spellature nonché preservare l’abbronzatura il più a lungo possibile.

Come scegliere il doposole?

Il doposole, un po’ come tutti i cosmetici ed i prodotti per il make-up, va scelto tenendo conto delle proprie caratteristiche fisiche. In relazione al tuo tipo di pelle (grassa, secca, mista, delicata, ecc.) ed all’effetto che vorrai ottenere opterai perciò un prodotto piuttosto che l’altro.

Sappi, a tale scopo, che in commercio esistono dei doposole pensati per assorbirsi in maniera più o meno rapida e di conseguenza caratterizzati da texture più o meno leggere. Grazie ad essi potrai prevenire l’invecchiamento cutaneo o proteggere l’abbronzatura e via discorrendo.

Data l’enorme varietà di prodotti tra cui potrai scegliere e la necessità di adattarli alle tue particolari esigenze, non possiamo in questa sede darti dei consigli più dettagliati sull’argomento. Ma non preoccuparti, non abbiamo di certo intenzione di abbandonarti a te stessa per questo ti consiglio di leggere queste recensioni su alcune creme doposole. Ti tornerà utile rapportarle alla tua pelle ed al tuo modo di prendere la tintarella. Partendo da queste basi potrai finalmente scegliere il prodotto che meglio ti si adatti.

Crema doposole: come si usa su viso e corpo?

Sfatiamo subito un mito: la crema doposole va usata tanto in estate quanto in inverno, soprattutto se la tua è una pelle chiara e delicata. Per tutto l’anno quindi, dopo una bella doccia corroborante, spalmati sul corpo un buon doposole.

Se la tua pelle è bruciacchiata, piena di eritemi o arrossata, utilizza questo prodotto anche prima di andare a letto o la mattina subito dopo il risveglio. Anzi, in corrispondenza delle zone più maltrattate dal sole (o dalla lampada abbronzante) applica uno strato un po’ più spesso di crema: il cosmetico farà così da maschera protettiva e ti aiuterà a patire un po’ meno gli effetti nefasti di un’eccessiva esposizione ai raggi UV.

Crema doposole: fa durare di più l’abbronzatura?

Sì, la crema doposole può prolungare la durata dell’abbronzatura, ma molto dipende dalla sua formulazione. Esistono infatti prodotti pensati per agire soprattutto sulle rughe e sui segni dell’invecchiamento cutaneo in genere, altri che allontanano le zanzare, altri ancora che mitigano la cellulite o le scottature. Non mancano poi i cosmetici pensati specificatamente per il viso o per il corpo ed altri destinati invece ai bambini.

Insomma: in linea di massima almeno, tutti i doposole impediscono la desquamazione della pelle. Questo significa che la tintarella tanto faticosamente conquistata svanirà comunque più lentamente dato che il ricambio cellulare avverrà con maggiore pacatezza. La crema doposole giusta però farà durare ancora di più l’abbronzatura, un prodotto scelto a casaccio invece agirà principalmente su altri fronti.

Si può sostituire il doposole con la crema idratante?

Ormai è prassi diffusa ritenere questi due cosmetici in qualche modo alternabili. I due prodotti però, come dicevamo già in apertura, contengono principi attivi differenti: ecco perché intercambiarli non ha granché senso.

Certo, se proprio non vuoi saperne di utilizzare il doposole o sei rimasta a secco, fai ricorso almeno alla tua solita crema. In questo modo potrai comunque idratare la tua pelle rinfrescandola, ma l’effetto che otterrai sarà sicuramente blando rispetto a quello che potrebbe garantirti un prodotto specifico.

Per questo motivo ti suggeriamo di utilizzare sempre il doposole dato che contiene dei principi attivi specifici capaci di garantire un’azione lenitiva e decongestionante. Ottimo in questo senso è ad esempio il burro di karitè.

Se poi il tuo problema è il rifiuto per i prodotti industriali basta dirlo: in alternativa ai cosmetici venduti in farmacia, nei negozi dedicati o persino all’interno dei supermercati, potrai avvalerti del naturalissimo olio di cocco o di un prodotto di bellezza fai da te ottenuto dall’amalgama di calendula ed olio essenziale di cocco e carota.