Lo stile bon ton: vestire come Audrey Hepburn

Audrey Hepburn

Una donna elegante lo sa, lo stile bon ton è quello su cui puntare in tutta sicurezza per apparire sempre curata e sofisticata. Rimane uno degli stili più amati nel corso dei decenni, nato negli anni Quaranta e Cinquanta, ha subito svariate rivisitazioni con capi copiati e riproposti con successo.

Fondamentale per avere uno stile bon ton impeccabile è anche l’abbinamento degli accessori giusti che donano un tocco chic urban all’outfit. Per chi non avesse chiaro di cosa stiamo parlando basta leggere un interessante articolo sul magazine di moda https://www.fashionaut.it/ che ricorda come lo stile bon ton sia chiamato anche “stile Audrey Hepburn”.

Audrey Hepburn e Grace Kelly con la loro immagine di donne femminili, audaci ed eleganti sono nella memoria di tutti e rimangono attuali per la loro bellezza ricercata mai banale.

E’ per questo che uno stile che ha attraversato il Novecento è ancora oggi un evergreen: perché non segue una moda precisa e poi passa ma è diventato un mood trasversale che continua a piacere alle donne.

Gli abiti bon ton

Il look bon ton è quello che appare sobrio e ricercato allo stesso tempo, quello che non esagera con gli eccessi: non ama i colori accesi e sgargianti, gonne troppo corte, abiti aderenti, pantaloni a vita bassa e abbigliamento sportivo in generale salvo rare eccezioni.

Icona di questo stile è il tubino nero, vero must have per chi ama il genere. Stesso discorso per i pantaloni Capri, i mocassini, il filo di perle, la camicia bianca, gli scolli a barchetta; i foulard nei toni pastello ma anche l’acconciatura dei capelli in chignon sono tra gli outfit più azzeccati per lo stile bon ton.

Una vera signora per essere elegante punta su dettagli e accostamenti non troppo eccentrici ma su elementi di classe come gioielli non troppo vistosi, scarpe con un tacco non troppo alto, scollature misurate.

Nel campo della moda ci sono marchi che hanno fatto la storia dell’abbigliamento bon ton come Chanel, seguiti poi da Luisa Spagnoli, Blumarine, Blugirl e anche Zara che oggi ripropone in alcuni capi questo stile.

Il vestito bon ton da solo non fa il monaco, come recita il proverbio, lo stile è racchiuso anche nei comportamenti. Ci sono regole base che non vanno trascurate ma seguite se si vuole aspirare ad essere una fashion victim bon ton; non parlare in pubblico di argomenti quali politica o religione, non fare telefonate in pubblico e tenere basso o silenzioso il volume, non parlare mai ad alta voce sono soltanto alcuni dei consigli per entrare nel magico mondo di Audrey e Grace.